Hai mai pensato di affidare il data entry a un’impresa sociale?

Inserimento dati, scansione di fatture, digitalizzazione di documenti: sono lavori che spesso fanno perdere tempo in ufficio. Eppure potrebbero essere affidati ad una impresa sociale, aumentando le possibilità di lavoro per persone con disabilità.

Fra i servizi che le imprese sociali di Habile offrono c’è anche questo lavoro di data entry e di supporto agli uffici. Si tratta di mansioni che le persone con disabilità – in particolare quelle nello spettro autistico – eseguono con precisione e accuratezza. Dimostrando una straordinaria affidabilità.

Peraltro, il lavoro di data entry può essere anche oggetto di una commessa equivalente. Se infatti l’impresa ha difficoltà ad inserire lavoratrici e lavoratori con disabilità nel proprio contesto organizzativo, la commessa equivalente rappresenta una soluzione efficace. Le aziende possono infatti assolvere in parte gli obblighi di assunzione previsti dalla legge 68/99 attraverso la sottoscrizione di convenzioni ex articolo 14 della Decreto legislativo 276/03.

Qual è l’opportunità della convenzione ex articolo 14?
L’azienda può assumere persone con disabilità attraverso l’acquisto di beni e servizi offerti da cooperative sociali di tipo B. In questo modo si adempie all’obbligo di legge affidando una commessa di lavoro (in questo caso data entry, etc…) piuttosto che assumendo direttamente le persone nella propria organizzazione.

Con il programma Habile – oltre a fornire i servizi della commessa equivalente – supportiamo nell’intero percorso e nella stipula della convenzione con il Centro per l’Impiego.